social-youtubesocial-twittersocial-instagramsocial-facebookTavola disegno 26numbers-98numbers-98-smallnumbers-75numbers-75-smallnumbers-70numbers-70-smallnumbers-300numbers-300-smallnumbers-300numbers-300-smallnumbers-30numbers-30-smallmacchia-8macchia-7macchia-6macchia-5macchia-4macchia-3macchia-2macchia-1icon-tipologiaicon-territorioicon-strumentiicon-sartorialitaicon-sartorialita-bigicon-risultatiicon-risultati-bigicon-puntointerrogativoicon-puntointerrogativo-bigicon-prezzoicon-partecipantiicon-partecipanti-bigicon-ingredientiicon-ingredienti-bigicon-ideaicon-idea-bigicon-gelaterieicon-gelaterie-bigicon-formazioneicon-formazione-bigicon-durataicon-doveicon-dataicon-curadettagliicon-consulenzaicon-consulenza-bigclosecheckbox-uncheckedcheckbox-checkedarrow-uparrow-rightarrow-leftarrow-down

Si sente parlare spesso di qualità del gelato, ma si discute molto meno dell’importanza di promuovere una cultura della degustazione del gelato. Gli artigiani che ne producono possono trovare molti vantaggi dal favorire lo sviluppo nei clienti di un palato capace di cogliere, comprendere e codificare il gusto; il primo tra tutti è che un cliente “educato” è in grado di ricevere il massimo da un prodotto di qualità, e quindi di riconoscerne il valore.

Con questa consapevolezza vorremmo tentare di spiegare perché secondo noi la cultura della degustazione è importante e andrebbe promossa insegnata e suggerire alcune attività di promozione sul punto vendita.

Degustazione del gelato: perché impegnarsi a diffonderne la cultura

Siamo convinti che diffondere la cultura della degustazione del gelato possa avere due importanti effetti; il primo è a livello “micro”, cioè sui clienti e sulle singole gelaterie; il secondo è a livello “macro”, il che significa sul settore nel suo complesso

Clienti, gelaterie e cultura della degustazione del gelato

Da sempre sosteniamo un approccio cliente-centrico alla gelateria: l’idea che ogni attività compiuta nella gestione debba essere centrata sul cliente, nell’ottica di fargli percepire il valore differenziale del prodotto e del servizio che offriamo. Crediamo che stimolare la capacità di percepire la qualità sia un’azione cliente centrica: fa crescere il vantaggio che il cliente percepisce nell’acquistare il prodotto di qualità, e incrementa il valore che attribuisce a ciò che ottiene in cambio del suo denaro. Se l’esperienza di consumo del gelato è più profonda, più piena, più consapevole, si ottengono due risultati

  • Il cliente è più soddisfatto, e tendenzialmente si fidelizza;
  • Il cliente è disposto a pagare un prezzo superiore rispetto alla concorrenza.

Ovviamente questo succede soltanto se il prodotto è di qualità e tutti gli altri fattori che concorrono alla percezione del valore sono allineati; ne abbiamo già parlato nel nostro articolo “prezzo e valore del gelato

In breve, si costruiscono clienti più soddisfatti e si favoriscono le gelaterie più capaci non solo sul prodotto, ma su tutti i fattori competitivi.

La cultura della degustazione del gelato e il settore delle gelaterie

È forse giunto il tempo che il settore delle gelaterie faccia un passo che altri settori della gastronomia e dell’industria culinaria italiana hanno già fatto: quello di sviluppare la propria cultura. In moltissimi ambiti questo ha portato a grandi vantaggi, e il settore vitivinicolo ne è un esempio importante: fino a trent’anni fa la cultura del bere era molto meno diffusa, e le persone che conoscevano le basi per giudicare un buon vino erano piuttosto rare.

L’attività degli operatori professionali, unita ad una riscoperta del valore della qualità, ha portato al diffondersi di conoscenza e capacità di giudizio più alte. Ne è risultato un settore in espansione, più dinamico e con un prodotto medio qualitativamente più elevato; ma soprattutto si è attivato un ciclo virtuoso: con più cultura e più qualità sempre più persone ricercano, apprezzano e remunerano proprio quella qualità, e per contro sempre più operatori sono spinti ad alzare i propri livelli e a costruire più cultura.

Tre motivi per promuovere la degustazione del gelato, e una raccomandazione ai Gelatieri

In buona sostanza, possiamo sintetizzare in 3 motivi la nostra opinione a favore della promozione della degustazione del gelato:

  1. Dà al cliente un metro per misurare le proprie esperienze, aprendo per lui la porta alla sperimentazione e alla scoperta di nuove sensazioni;
  2. Dà al Gelatiere la possibilità di vedere riconosciuto ulteriormente il proprio talento, anche con la possibilità di praticare prezzi più congrui;
  3. Dà al settore nel suo complesso la possibilità di alzarsi di livello.

Per attivare questo percorso virtuoso, però, il primo a doversi mettere in discussione è il Gelatiere: è prima di tutto lui a dover essere in grado di degustare e riconoscere la qualità del prodotto, perché

  • è una competenza fondamentale per valutare il rapporto qualità-prezzo degli ingredienti che utilizza per produrre il suo gelato;
  • è un metodo indispensabile per valutare su basi oggettive la concorrenza ed il prodotto che offre;
  • se non sa degustare, il Gelatiere non può trasferire ai propri clienti questa importante capacità

La degustazione del gelato nel punto vendita: consigli operativi

Se il Gelatiere ha acquisito un livello di capacità tecnica adeguata può organizzare la degustazione all’interno del proprio punto vendita. I vantaggi che può costruire attraverso questa attività sono molti; vediamone alcuni

  • far conoscere meglio il proprio gelato
  • intessere una relazione con i clienti: se al semplice consumatore che acquista un gelato si sostituisce un volto e un nome, una voce, una persona, si stabilisce una relazione. Questo ha molteplici effetti positivi, tra i quali c’è soprattutto la creazione di uno zoccolo di clientela “appassionata” che acquisisca una maggiore cultura di prodotto e si fidelizzi
  • Attirare l’attenzione sulla proposta di novità della gelateria, sulla ricerca, e sui gusti più elaborati che vengono prodotti
  • Dare valore all’immagine della gelateria, con occasioni “esclusive” o eventi particolari.

L’introduzione della cultura del gelato può avvenire con un approccio semplice o con uno molto più strutturato.

Un esempio del primo: offrire ai clienti cucchiaini di gelato di prova, spiegando come debba essere degustato. Chiaramente questo dovrebbe avvenire solo quando la situazione di affollamento della gelateria consente uno scambio di informazioni.

Un esempio del secondo: organizzare veri e propri incontri di degustazione, che possono tenersi in orario di apertura o anche in orari in cui normalmente l’esercizio sia chiuso. Si può optare per eventi a numero chiuso, o addirittura su invito, in modo da selezionare i partecipanti tra i clienti più affezionati o quelli più ricettivi.

Conclusioni

 

In definitiva, promuovere la cultura della degustazione del gelato è un’attività che torna a favore sia della singola gelateria che del settore nel suo complesso. L’importante è assicurarsi sempre di possedere un livello di conoscenza adeguato a trasferire questa cultura, e mantenersi sempre aggiornati su cambiamenti, innovazioni e tendenze nell’ambito del gelato.

Su cosa significhi degustare il gelato, poi, noi diciamo la nostra nella “Piccola Guida alla degustazione del gelato