La Giornata Europea del Gelato, o Gelato Day, nasce da un’iniziativa di Longarone Fiere e Artglace che ha coinvolto vari rappresentanti del Parlamento Europeo. Obiettivo: dare vita ad una ricorrenza annuale in tutta Europa, nella quale concentrare attività di promozione e consapevolezza sul gelato artigianale. Un’iniziativa lodevole, che vanta anche il primato di unica ricorrenza affidata dal Parlamento Europeo ad un prodotto alimentare; sicuramente un’occasione per riunire con un unico filo conduttore le attività di un intero settore, sviluppando massa critica nella comunicazione con il consumatore finale.

Crediamo che si tratti di un macro-evento certamente positivo.

Eppure c’è nel nostro modo di guardare alle cose la spinta ad andare un po’ più in profondità. Abbiamo sempre collocato il centro di ogni possibilità di successo nel Gelatiere Artigiano, nel suo sapere, nella sua consapevolezza, nella sua creatività, questo sia per la singola gelateria che per il settore nel suo complesso; anche questa volta il nostro primo pensiero va in questa direzione.

È giusto che il Gelatiere Artigiano sia grato alle istituzioni che propongono occasioni per tutelarlo, e alle associazioni che si muovono per la sua promozione; a livello globale le attività di consorzio che riuniscono i piccoli imprenditori artigiani e sviluppano capacità di impatto sono certamente da valorizzare.  Eppure ogni gelatiere che si definisca tale deve sapere che tutto questo non serve se lui/lei per primi non si guardano dentro e non seguono la propria strada con determinazione. Vediamo come.

Giornata Europea del Gelato: ancora molto da fare su leggi e definizioni, e non è detto che basti.

Nonostante il Gelato Day e la voglia di ritrovarsi tutti insieme a promuovere questo prodotto, non esiste ancora a livello italiano né europeo un disciplinare che determini cosa si possa correttamente definire Gelato Artigianale e cosa no, né chi possa usare il titolo di Gelatiere Artigiano; l’abbiamo spiegato chiaramente nel nostro articolo su come diventare gelataio oggi. La Giornata Europea del Gelato vedrà quindi fianco a fianco operatori che realizzano il proprio prodotto da materie prime, operatori che fanno un largo uso di semilavorati industriali, gelaterie in franchising con la dicitura “Artigianale”, e forse anche qualche player industriale.

Certo, per il consumatore finale e a livello di consapevolezza generale questo può apparire come un distinguo trascurabile. A livello di settore, però, non si tratta di un dettaglio, perché ci spinge a definire quale gelato si voglia promuovere con la Giornata Europea del Gelato. Questi gelati non sono la stessa cosa, pur potendosi ad oggi fregiare tutti del nome “gelato artigianale”.

La consapevolezza del gelato artigianale rispetto ad altri prodotti industriali sembra piuttosto chiara all’utente medio (anche se forse non al livello tecnico in cui si differenziano il gelato artigianale dall’Ice Cream ). Quello che forse non sempre è chiaro è il differenziale che c’è tra un Gelato Artigianale, naturale, realizzato da materie prime e tutti gli altri sistemi di produzione che passano sotto il nome di “gelato artigianale”.

Attenzione: noi non stiamo certo dicendo che ci siano prodotti superiori e prodotti inferiori, non abbiamo mai pensato ad un mondo fatto a scale; se però andassimo a leggere alcune delle motivazioni per cui il Parlamento Europeo ha indetto il Gelato Day, troveremmo che

Tra i prodotti lattiero-caseari freschi, il gelato artigianale rappresenta l’eccellenza in termini di qualità e sicurezza alimentare, valorizzando i prodotti agro-alimentari di ogni singolo Stato membro” 

  • Qualità
  • Sicurezza alimentare
  • Valorizzazione dei prodotti agro-alimentari di ciascuno stato

Crediamo che ci siano delle figure che più di altre lavorano su questo fronte, quelle figure che in più punti abbiamo definito gelatieri artigianali indipendenti: chi realizza un gelato scegliendo le materie prime giorno per giorno, con attenzione al territorio, magari addirittura a kilometro zero; di chi fa della qualità un percorso di apprendimento continuo, di studio costante e di costante sperimentazione; di chi giorno dopo giorno si confronta faccia a faccia con i propri clienti rispondendo direttamente e personalmente della sicurezza dei propri prodotti, senza possibilità di trasferire la responsabilità altrove.

Stiamo chiedendo una regolamentazione di legge su questo fronte, con albi e disciplinari rigidi? No, anche perché spesso in questi casi, “la montagna partorisce il topolino”. Certo, pensiamo che l’abuso di dichiarazioni a scopo commerciale (che poco hanno a che vedere con le professionalità che crediamo dovrebbe avere un gelatiere indipendente) si potrebbe limitare con una legge o un disciplinare che regolamentassero che cosa intende per:

  • Gelato artigianale
  • Gelato naturale
  • Gelato alla frutta

Da sempre, però, siamo convinti che prima di ogni riconoscimento venga l’impegno: prima di pensare a definizioni e tutele legali, è compito di ogni Gelatiere Artigiano impegnarsi in prima persona per difendere proprio quei valori di qualità, sicurezza alimentare e valorizzazione dei prodotti agro-alimentari che fanno parte del DNA del Gelato Artigianale.

Le leggi possono non bastare, ma l’impegno di ogni singolo professionista è la base di una difesa del gelato artigianale.

Giornata Europea del Gelato: la competenza come bandiera.

Se la tutela legislativa potrebbe essere uno strumento, ma non per forza LO strumento, e se l’associazionismo e la promozione sono percorsi preziosi ma non risolutivi, cosa deve ricordare la Giornata Europea del Gelato ai Gelatieri Artigiani?

Indipendentemente dall’esito che le manifestazioni hanno sui consumi e indipendentemente dalla capacità di distinguersi “sulla carta” attraverso nomi e titoli, siamo fermamente convinti che già oggi il mercato premi chi punta sulla qualità, sulla sicurezza, e sulla valorizzazione delle eccellenze.

L’evoluzione del cliente è stata costante negli ultimi vent’anni, e assieme alla saturazione progressiva del mercato, ha assegnato spazi di crescita a chi ha saputo differenziarsi e offrire un prodotto di alto profilo sensoriale, senza dimenticare come presentare questa sua differenziazione al mercato, come comunicare, come promuovere un gelato artigianale vero. Chi si mette su questa strada già di per sé promuove la cultura e la conoscenza del Gelato Artigianale, e lo fa in prima persona e giorno per giorno attraverso un prodotto di successo, originale e riconoscibile. Il Gelato Day è un momento perfetto per celebrare queste azioni e questo approccio,

Giornata Europea del Gelato: un evento che si prepara tutti i giorni

Sembra chiaro a questo punto che per noi la Giornata Europea del Gelato è un’occasione importante, ma che crediamo debba essere vissuto con un impegno che duri tutto l’anno da parte dei Gelatieri Artigiani. Sembra chiaro anche che per noi la condizione indispensabile per una vera tutela del Gelato Artigianale va oltre gli interventi legislativi e quelli di comunicazione: nasce nella mente e nell’approccio di ogni singolo Gelatiere, e senza di essi farà sempre molta fatica ad affermarsi.



Condividi questo articolo